Febbraio 2009

Sono giorni che cerco tascheChe mi stiano in equilibrioSugli abitiO nelle guanceCome un sorrisoO una nuova rugaLe ho cercateCome si cerca di fuggireO di vincereO di riconoscere le stelle e i loro nomiStufi quasi subitoAnche del firmamento migliore.E ho cercato

Simona e sintì lis aìnis di Yuri sot ai siei pîts discolçs. E cirì a palpe lis scarpis, poiadis dongje dal jet, e doprant il telefonin e fasè lûs su la vierzidure taronde de jessude. In pîts intal scûr e spietà