DONE L’alba del lunedì – gelostellato

L’alba del lunedì

L’alba del lunedì

Guardiamo di sottecchi il fato,
L’orizzonte di case morte,
Il cielo nero sprimacciato dal temporale e
Steso ad asciugare 
Sul cavalcavia.
Da qualche parte arriverà 
Diciamo. 
Senza che la vediamo
Senza far rumore
Senza scarpe, né giunture. 
Né vestiti, o paranoie,
Ci costringe a unire 
Le gocce avanzate al parabrezza,
Trovare un senso
Alle spire di quella serpe 
Che sarà la settimana 
Che ora lei 
L’alba 
Chiama sposa 
Ma noi 
Inquieti 
Sappiam benissimo 
Puttana.

Post a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.