DONE Vigliaccate da offrire – gelostellato

Vigliaccate da offrire

Vigliaccate da offrire

Dove siete dove siete dove siete?
Io vi guardo
Da vicino
Ho un cuore che ha mani e piedi e labbra e mille 
Vigliaccate da offrire.
Ditemi dove siete dài.
Quante sillabe avete, vi sento,
Che credete,
Delle orecchie ho fatto tesoro, ho fatto 
Miseria e ho fatto 
Vaffanculo
Ma vi guardo, 
Da vicino,
Ho quasi compiuto tutti 
I vostri anni, tutti insieme, 
Ma contati uno alla volta. 
Un uomo senza mani, oggi, 
Mi ha dato tutto, 
Non ho bisogno d’altro. 
Mi avete legato le dita, ma non sciolto 
Ogni deserto.
Ho la macchina piena di biscotti,
Sono stato in luoghi che hanno più occhi 
Che braccia. 
Un ubriaco ancheggia sul suo motorino, disegnando 
Un infinito minore, 
Schiuso,
Selvatico,
Incontaminato.
Gli chiederemmo ospitalità ma il rifiuto è una chimera 
Morta, 
Nel giardino della mortalità.

Post a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.