DONE Mi plôf sui pîts – gelostellato

Mi plôf sui pîts

20190822_024803

Mi plôf sui pîts

 
Mi plôf sui pîts
Cul cuiet dal lari e la tenarece
Di une cualsisei cjançon
Di Buckley.
 
In mudantis
Su la puarte viarte
Di cjase
Cuissà se mai o cuant
O finassarai di bevi.
 
Si spietin lis fantasimis
A chê ore chi:
A rivin di scuindon
Ti vierzin il frigo
Par cirî i tiei libris, i bêçs,
La creance dal vivi.
 
A van vie a buinore
Cuntune scudiele di lat, 
Une vaiude in sachete.
Une plete in plui
Tal clip dal bleon.
 
Mi piove sui piedi/con la calma del ladro e la tenerezza/di una qualunque canzone di Buckley/ In mutande/sulla porta aperta/di casa/chissà se mai o quando/finirò di bere./Si aspettano i fantasmi/a quest’ora:/vengono di nascosto/ti aprono il frigo/per cercare i tuoi libri, i soldi/l’educazione nel vivere./ Se ne vanno al mattino presto/con una scodella di latte/ un pianto nelle tasche./Una piega in più/nel tepore delle lenzuola.

Post a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.