Fortunale

Fortunale

Non piove più.

Un marciapiede intona

Le crepe allo sgocciolio

                                               [della grondaia

Un rio leggero

Volatile

Svapora senza chiarirsi

                                           [ai lampioni.

Tu te ne vai

Con gli abbracci addosso

E nel cortile dei sogni

Noi giochiamo ancora a palla

E a nascondino.

Dove ancora piove

Sotti i rami del cedro

Si corica il vento

E un’ombra

Chiacchiera il ricordo del fortunale.

Io sono rimasto

Zeppo di abbracci piegati

E riposti,

Le maniglie dei sogni

Sono spezzate, i coperchi

Stesi ad asciugare.

Comments

  • jorge alejandro
    9 Luglio 2021

    bella pittura di momenti fugaci e sentimenti permanenti.. chissá

    reply

Post a Reply to jorge alejandro cancel reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.