DONE Annegamenti – gelostellato

Annegamenti

Annegamenti

Metto la testa sott’acqua. 
Resto giù, resto fermo, 
Le onde sbattono sulle spalle.
Ascolto di un identikit. 
Lo ascolto più e più volte, senza riconoscere nessuno.
Dice che i cuori rotti generano pioggia.
Io ho la testa sott’acqua, non mi preoccupo.
E potrei avere le orecchie piene di sabbia.
E potrei non averne uno. 
Non averlo avuto mai.
Il sole intanto mi spinge più giù, 
Ora la schiuma sfiora i fianchi.
Ora la risacca li colora.
Respiro,
Ma i polmoni si riempiono solo di sale.
L’ombra di un albatro mi taglia la testa, 
ma non cade. 
Faccio due paesi indietro.
Il cavallone più selvaggio 
Mi spettina appena.

Post a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.